SALVINI E L’UE ?

SALVINI E L’UE ?

Salvini e l’UE? Una domanda interessante alla quale per rispondere dobbiamo ripercorrere le vicende europee della così detta Bestia. Prima però di andare avanti vi invito a condividere questo articolo e di seguirci su Instagram, Twitter e Facebook per non perdervi altre novità.

Come sappiamo la Lega che dal 2014 trova al suo vertice Matteo Salvini ha da poco cambiato, drasticamente, il suo punto di vista sulla Comunità Europea. Fin dall’inizio della sua militanza il futuro leader del carroccio si è sempre espresso a favore dell’uscita dell’Italia dall’Unione Europea e dall’Euro. Posizione così salda che il 23 novembre 2013, in occasione del No Euro Day (la giornata contro l’euro organizzata dalla Lega Nord) Salvini è arrivato a dichiarare: «L’euro è un crimine contro l’umanità. Prima salta l’euro, prima posso riprendere la battaglia per l’indipendenza (…) ha fatto strage peggio dei panzer nazisti.»

Insomma la linea comune del partito padano sembrava ben chiaro ma quasi per magia nel 2018, all’alba del primo governo Conte, di cui Salvini è ministro dell’interno, fa retromarcia promuovendosi come riformatore dell’Unione. Nota personale, Salvini è un così bravo riformatore che il suo impegno lo si può vedere attraverso una breve ricerca sul web. Secondo TheVision “la Lega è stata assente alle 22 riunioni per rinegoziare il regolamento di Dublino, ovvero l’insieme di quelle norme che determinano le questioni legate all’immigrazione” e “aveva partecipato [nel 2016] soltanto al 18% delle riunioni della Commissione sul commercio internazionale di cui faceva parte.”

Il cambio di marcia della bestia sembra essere rafforzato da un’intervista che ha rilasciato il 15 ottobre 2019 a ilGiornale.it, alla richiesta di confermare l’inversione della Lega Salvini risponde così: «L’ho già detto cento volte ma se la fa sentire più tranquilla va bene, facciamola. La Lega non ha in testa l’uscita dell’Italia dall’euro o dall’Unione europea. Lo dico ancora meglio, così i giornalisti smetteranno di alimentare fantasie strane: l’euro è irreversibile. Ciò non significa che io abbia cambiato idea su com’è nata la moneta unica: male, per interesse di pochi»

Insomma Salvini si è dimostrato per l’ennesima volta il solito voltagabbana.

Questo era l’articolo del 20 settembre, per leggere gli altri clicca qui.

Seguici e condividi su InstagramFacebook e Twitter.

Leggi gli ultimi articoli: