Il caldo non ferma il progetto Erasmus+ “Think Global, Act Digital” 

Il caldo non ferma il progetto Erasmus+ “Think Global, Act Digital” 

Quando nelle scuole tutto sembra fermo, quando l’opinione pubblica punta il dito contro la classe docente e i suoi presunti “tre mesi di ferie”, i rappresentanti del progetto Erasmus+ “Think Global, Act Digital” si sono dati appuntamento online, nelle giornate del 14 e 15 luglio, per fare il punto delle attività svolte finora e pianificare il calendario di attività per il prossimo autunno.


Grande soddisfazione è stata espressa dalla coordinatrice del progetto, prof. Dana Bendris, che ha presentato ai docenti presenti i risultati ottenuti al termine del primo corso di addestramento alle risorse digitali e alle tecnologie didattiche presso l’istituto “Friedrich Schiller” di Targu Mures (Romania): professori, studenti e famiglie hanno avuto l’occasione di ritrovarsi insieme e scoprire le tante interazioni delle nuove tecnologie nell’ambiente scolastico, dallo svolgimento delle lezioni in aula al potenziamento casalingo per finire con il miglioramento del rapporto di collaborazione tra tutti gli attori della scuola.
Dopo una lunga fase di preparazione e il coinvolgimento di un congruo numero di iscritti, l’Istituto “Maria Immacolata” di Roma lancerà un simile corso di formazione (100% gratuito!) verso la metà del mese di settembre, in concomitanza con la ripresa delle attività scolastiche. Coloro che seguiranno tutte le lezioni e svolgeranno con successo il test finale riceveranno un attestato di partecipazione e un certificato Europass per le competenze acquisite, spendibile in tutto lo spazio europeo.
Inoltre, per i candidati più brillanti sarà in palio la partecipazione alla prossima mobilità del progetto: un viaggio di cinque giorni nei Paesi Bassi per poter mettere in pratica quanto appreso durante il corso e confrontarsi con colleghi di altre realtà.